Autore Topic: Compressore volumetrico  (Letto 3191 volte)

Offline Panteras82

  • Moderatore globale
  • Utente anziano
  • *
  • Post: 4037
    • Mostra profilo
    • http://www.facebook.com/home.php?ref=home#/matteo.garavelli?ref=profile
  • Auto: Renault Laguna 3.0 V6 200cv - BMW 320D 2.0 177cv
Compressore volumetrico
« il: 23 Agosto 2007, 15:56 »
Dispositivo in grado di fornire al motore aria o miscela carburata a pressione più elevata di quella atmosferica. I compressori volumetrici, che ad ogni giro dell'albero spostano sempre la stessa quantità di aria, vengono sempre azionati dal motore al quale di conseguenza sottraggono una certa potenza. Anche i compressori centrifughi (la cui portata varia all'incirca con il quadrato della velocità di rotazione) possono, in alcuni casi, essere azionati meccanicamente. Di norma però essi sono mossi da una turbina azionata dai gas di scarico (il complessivo compressori centrifugo più turbina centripeta prende la denominazione di turbocompressore). I compressori volumetrici più diffusamente impiegati in passato sono stati quelli a lobi e quelli a palette. Oggi trova utilizzazione in alcune automobili di serie il "G-Lader" caratterizzato da un buon rendimento, da un ridotto ingombro e da una notevole silenziosità di funzionamento (questi sono tipicamente tre dei problemi più difficili da superare nello sviluppo di un compressore volumetrico).
I compressori volumetrici vengono azionati dal motore mediante cinghie dentate, catene, ingranaggi ocinghie trapezoidali. Il loro assorbimento di potenza può essere anche molto rilevante, se la pressione di sovralimentazione è elevata, e determina un aumento anche assai considerevole del consumo. Rispetto al turbocompressore il compressore volumetrico assicura una notevole pressione di sovralimentazione anche ai regimi bassi e consente di avere in qualunque condizione di utilizzo una risposta del motore estremamente pronta.

Ecco uno schema del compressore volumetrico:

Tuning-Italia.it

Compressore volumetrico
« il: 23 Agosto 2007, 15:56 »

Offline silvestrostileitalia

  • Sponsor
  • Utente anziano
  • *
  • Post: 4442
  • Lavorazioni Vetroresina Carbonio Carrozzeria
    • Mostra profilo
    • http://www.stile-italia.net
  • Auto: Alfa Romeo 145 1.4 Twin Spark NERONOTTE
Compressore volumetrico
« Risposta #1 il: 24 Agosto 2007, 09:32 »
Domandone:
                più precisamente, dove si collega il compressore volumetrico a lobi, per far si che dia sempre la stessa pressione di sovralimentazione a tutti i regimi di rotazione del motore?
se lo si collega alla distribuzione o alla cinghia dell'alimentazione (quindi all'albero motore) com'è possibile che fornisca sempre la stessa pressione di sovralimentazione variando i giri del motore?

Ora anche su Facebook!

HitManSS

  • Visitatore
Compressore volumetrico
« Risposta #2 il: 24 Agosto 2007, 10:42 »
il volumetrico di solito lo colleghi all'albero..ma non ha sempre la stessa pressione..quando premi sull'acceleratore immagazzina aria, piu schiacci, piu aria immagazzina e comprime e poi manda in camera..è collegato direttamente all'acceleratore..il volumetrico è montato dopo della valvola dell' acceleratore, praticamente a acceleratore chiuso o parzializzato il volumetrico aspira poca aria e la pressione è minima..piu apri piu aria aspira e piu la pressione si alza..
« Ultima modifica: 24 Agosto 2007, 10:51 da HitManSS »

Offline silvestrostileitalia

  • Sponsor
  • Utente anziano
  • *
  • Post: 4442
  • Lavorazioni Vetroresina Carbonio Carrozzeria
    • Mostra profilo
    • http://www.stile-italia.net
  • Auto: Alfa Romeo 145 1.4 Twin Spark NERONOTTE
Compressore volumetrico
« Risposta #3 il: 24 Agosto 2007, 14:08 »
Ma panteras scrive che i compressori a lobi spostano sempre la stessa quantità d'aria, anche variando i giri del motore allora?o no?
Sennò vuol dire che non soffiano sempre la stessa pressione nemmeno loro...come i turbo e come i centrifughi.

Ora anche su Facebook!

HitManSS

  • Visitatore
Compressore volumetrico
« Risposta #4 il: 24 Agosto 2007, 14:37 »
all'aumentare dei giri motore è maggiore la velocità dei lobi e quindi la quantità di aria che riescono ad apirare, comprimere e inviare direttamente alla camera..

Offline StE23

  • Utente
  • **
  • Post: 565
    • Mostra profilo
Compressore volumetrico
« Risposta #5 il: 21 Marzo 2009, 15:04 »
Citazione da: HitManSS;192241
all'aumentare dei giri motore è maggiore la velocità dei lobi e quindi la quantità di aria che riescono ad apirare, comprimere e inviare direttamente alla camera..
non è proprio giusto...tant'è vero che il compressore volumetrico in che regimi ha il suo migliore rendimento...? medio-bassi, a regimi alti appunto i lobi aprono e chiudono le "luci" talmente velocemente che la sovralimentazione è "superflua" quasi...perchè aspirano poca aria e di conseguenza ne viene fatta passare poca...     poi è errato parlare di compressione di aria in un compressore volumetrico (parlo del roots, in altri invece è giusto)
« Ultima modifica: 31 Luglio 2009, 12:56 da StE23 »